giovedì, Maggio 30, 2024

Scrivi un articolo

Come pulire il ferro da stiro con metodi naturali

L’asse e il ferro riempiono spesso le domeniche pomeriggio. Si decide di smaltire quella gigantesca pila di vestiti puliti ma spiegazzati mettendo su una serie tv e iniziando a stirare. Tuttavia, proprio per il grande uso che ne si fa, si rischia che il ferro da stiro si sporchi. Oppure, c’è il rischio che si macchi perché si è sciolto qualcosa di sporco sulla piastra, o lo si è appoggiato nel punto sbagliato, o ancora, si è usato per stirare stampe e decori. Di conseguenza, si finisce per sporcare anche gli abiti successivi, facendo disastri. Dunque, come pulire il ferro da stiro?

PREVENIRE È MEGLIO CHE CURARE

La prima cosa da fare in assoluto è prestare attenzione a che tipo di acqua si usa. Infatti, usare acqua del rubinetto porterebbe a riempire di calcare i tubi interni e la piastra. Così facendo, si riempirebbero i fori da cui esce il vapore, ostruendoli e impedendo un buon funzionamento. Bisogna quindi usare acqua demineralizzata.

Se hai un condizionatore a casa, sai già dove trovare ciò che ti serve. Infatti, il condizionatore toglie l’umidità dall’aria, condensandola. Anche se non si tratta di acqua demineralizzata, l’acqua distillata ha proprietà molto simili ed è perfetta per diversi usi, tra cui quello di stirare. Quindi, prima di passare a come pulire il ferro da stiro, bisogna prestare attenzione a cosa si usa al suo interno.

È importante che la tanica dove si raccolga l’acqua sia pulita, così che non sporchi il ferro e di conseguenza i vestiti. Inoltre, è bene sottolineare che l’acqua distillata non è assolutamente potabile. Sarebbe bene raccoglierla in bottiglie con specifiche etichette, così da averne sempre un po’ da parte.

COME PULIRE IL FERRO DA STIRO CON METODI NATURALI

Riguardi ai metodi per pulire il ferro da stiro, si può optare anche per prodotti chimici ma ci sono sempre determinati rischi. Ad esempio, i prodotti potrebbero far male alla pelle se vi si entra in contatto. Oppure potrebbero nuocere alle vie respiratorie, o fare semplicemente puzza e appestare la casa. Per di più, non vanno nemmeno a favore dell’ambiente.

Usare prodotti naturali ha diversi vantaggi. Faranno bene alla tua salute e a quella dell’ambiente. Inoltre, sono prodotti che per la maggior parte abbiamo comunemente in casa. Di seguito, vari metodi su come pulire il ferro da stiro con rimedi naturali.

come pulire il ferro da stiro

PRIMO METODO: SALE E ACETO

Sale e aceto funzionano in modo particolare quando sulla piastra del ferro rimangono incollate le stampe e i decori di altri indumenti. La ricetta è questa. Bisogna prendere una ciotola e metterci 4 cucchiai di sale fino. Dopodiché, bisogna aggiungere aceto caldo fino un poco alla volta e mescolare fino ad ottenere una crema abbastanza densa.

Bisogna prendere una spugnetta e usarla per cospargere questa cremina sulla piastra fredda del ferro da stiro. Bisogna strofinare, poi si può rimuovere i residui con un panno umido. Infine, si può terminare il lavoro passando un altro panno morbido, questa volta asciutto. Se la piastra è in ceramica, bisogna usare solo una miscela di aceto e acqua da passare sulla superficie con un panno morbido, senza usare il sale. Questo rischierebbe di graffiare il ferro. Poi si può asciugare la piastra con un panno morbido asciutto.

ACETO BIANCO PER I TUBI INTERNI

Ma come si fa a pulire il ferro anche all’interno? La caldaia del ferro da stiro va tenuta in modo impeccabile, se si desidera ottenere i risultati sperati quando si stira.

L’aceto si può usare anche per pulire la caldaia e i tubi interni da eventuale calcare. L’aceto deve essere bianco. Bisogna creare una miscela con:

  • 2 bicchieri di aceto bianco
  • 1/2 litro di acqua distillata

Si deve mescolare il tutto e poi versare nella caldaia, ovvero il serbatoio che si riempie per usare il vapore. Poi bisogna accendere il ferro alla massima potenza e far uscire il vapore. In questo modo, l’aceto bianco pulirà i tubi interni dal calcare, liberando anche i fori della piastra. È bene sottolineare che bisogna prestare la massima attenzione a non farsi male durante procedimenti come questi. Bisogna prendere tutte le precauzioni necessarie per scongiurare eventuali scottature.

Una volta finito, si può usare un giro di sola acqua per ripulire del tutto dalle tracce di aceto. Una volta spento il ferro e lasciato raffreddare, si può passare un panno umido di una soluzione di acqua e bicarbonato sulla piastra. Dopo di ché, bisogna lasciar asciugare o passare un panno morbido e asciutto sulla superficie. Et voilà, i tubi interni saranno puliti.

Vuoi saperne di più su come creare in diversi modi dei prodotti anticalcare fai da te, con materiali facilmente recuperabili in casa? Approfondisci qui!

PULIRE IL FERRO DA STIRO CON IL DETERSIVO PER BUCATO

In questo caso, è essenziale che la piastra sia antiaderente, o il ferro si rovinerà.

Se la piastra è annerita, si può usare un po’ di acqua tiepida e qualche goccia di detersivo da bucato sciolta in essa. Il detersivo deve essere per i capi delicati, così che non rovini il ferro. Questa soluzione va poi passata sulla piastra, usando un panno in microfibra. Si deve poi risciacquare con attenzione e asciugare la superficie usando un panno in cotone.

come pulire il ferro da stiro

SFRUTTARE LE QUALITÀ DEL BICARBONATO

Il bicarbonato, oltre che pulire, è anche in grado di togliere i cattivi odori. Infatti, è usato in tantissime faccende domestiche. Per quanto riguarda la pulizia del ferro per stirare, bisogna sciogliere un cucchiaio di bicarbonato in una tazza di acqua tiepida. Dopodiché, bisogna inumidire un panno in questa miscela, passandolo in seguito sulla superficie della piastra. Infine, bisogna seguire sempre la solita procedura, vale a dire asciugare la piastra con un panno in microfibra o della carta assorbente.

COME PULIRE IL FERRO DA STIRO CON IL SUCCO DI LIMONE

Una valida alternativa al bicarbonato, estremamente famosa nelle pulizie casalinghe, è il limone. Anche lui ha proprietà sgrassanti, toglie i cattivi odori e poi è molto facile averne sempre uno in casa. Avete presente il classico limone triste in un frigorifero vuoto? Non buttatelo, perché nel 99% dei casi vi aiuterà a tenere casa vostra pulita e profumata. Anche per quel che riguarda il ferro da stiro.

Il procedimento è simile agli altri. Una tazza di acqua tiepida e del succo di limone. Bisogna mescolare bene, poi usare un panno o una spugna per passare questa soluzione sulla superficie fredda del ferro da stiro. In particolare, la spugna si può usare se ci sono delle macchie ostinate sulla piastra, ma procedendo sempre con delicatezza per non rischiare di graffiarla. Se le macchie proprio non vogliono andarsene, alla miscela di acqua e limone si può aggiungere un cucchiaio di sale grosso.

ALTRI CONSIGLI PER PULIRE IL FERRO DA STIRO

Vuoi usare dei prodotti specifici per la pulizia del ferro da stiro, così che funzioni al meglio e duri il più a lungo possibile, senza doverlo sostituire nel giro di qualche anno? Dai un’occhiata a questi tre consigli qui sotto!

Vuoi Modificare? Effettua il Login o Registrati!

Categorie