giovedì, Maggio 30, 2024

Scrivi un articolo

Anticalcare fai da te

L’anticalcare è un detersivo indispensabile che di certo non può mancare in un kit di prodotti per pulizie. Con qualche semplice ricetta è possibile realizzare un anticalcare fai da te green e privo di sostanze chimiche inquinanti. Leggi la nostra guida step-by-step e crea il tuo anticalcare fatto in casa.

CALCARE: COS’È E COME SI FORMA?

Partiamo dalle basi: cos’è il calcare? L’acqua corrente contiene naturalmente alcuni sali minerali, tra cui il calcio ed il magnesio. Maggiore è la loro concentrazione per litro, maggiore sarà la durezza dell’acqua. In base al grado di durezza, l’acqua può essere classificata in acqua dolce, quando non contiene calcare o ne contiene in minime quantità, e acqua dura, quando invece la percentuale di calcare è alta.

Nel momento in cui l’acqua viene riscaldata, il calcio ed il magnesio si trasformano rispettivamente in carbonato di calcio e carbonato di magnesio, volgarmente chiamati “calcare“. Il calcare si deposita sulle superfici, lasciando macchie e danneggiandole. I danni sono anche interni, nelle tubature. Spesso questo calcare causa ostruzioni e problemi, oltre ad essere poco piacevole alla vista.

anticalcare fai da te arte del pulire 2

Quando si pulisce casa, è importante dedicare del tempo alla rimozione del calcare, spesso presente su rubinetti, vetri e sanitari. Inoltre, anche pentole, bollitori e caffettiere devono essere periodicamente puliti. Del resto, come detto il calcare non solo rende opache le superfici, ma con il tempo rischia di rovinare gli oggetti in modo irreparabile.

PERCHÉ CREARE UN ANTICALCARE FAI DA TE?

In commercio esistono svariati prodotti industriali per rimuovere il calcare. Tuttavia, spesso questi detergenti contengono sostanze chimiche dannose per l’uomo e tossiche per l’ambiente.

Scegliere di pulire casa con un anticalcare fai da te è una scelta che fa bene non solo all’ambiente, ma permette anche di risparmiare. Il costo degli ingredienti naturali necessari per creare tale detergente è infatti esiguo.

Ovviamente un anticalcare naturale richiede un tempo maggiore per agire rispetto a uno industriale. Nonostante questo aspetto, realizzare un prodotto anticalcare in casa rappresenta la scelta giusta per salvaguardare il pianeta e la nostra salute.

QUALI INGREDIENTI USARE?

I prodotti naturali che possono essere impiegati per realizzare un anticalcare fai da te sono principalmente tre:

  1. aceto
  2. bicarbonato
  3. acido citrico

Questi tre ingredienti sono estremamente versatili e utili per eseguire una pulizia completa.

Inoltre, grazie alle loro proprietà igienizzanti e sgrassanti, possono essere usati come sostituti ai normali detersivi chimici industriali. È bene ricordare infatti che l’anticalcare fai da te, seppur sia composto da ingredienti naturali, non è meno efficace né meno potente dei detergenti presenti in commercio.

ANTICALCARE A BASE DI ACETO

L’aceto è un valido alleato per le faccende domestiche e risulta un ottimo prodotto per eliminare il calcare. Esso è particolarmente indicato per pulire i materiali delicati, il piano cottura, i ripiani del frigorifero, la doccia, i rubinetti e i lavandini.

Per creare l’anticalcare fai da te a base di aceto, sarà sufficiente sciogliere 100 ml di aceto in 300 ml di acqua calda. Versa la soluzione in un contenitore spray e applicala sulle superfici che presentano calcare aiutandoti con una spugna. Lascia agire e risciacqua successivamente con acqua tiepida.

In caso di filtri o soffioni con calcare, prepara una bacinella di acqua e aceto e lascia in immersione per tutta la notte.

L’aceto è adatto anche per rimuovere il calcare depositato in oggetti come:

  • caffettiere,
  • ferri da stiro,
  • bollitori elettrici,
  • lavatrici.

CAFFETTIERA, BOLLITORE, LAVATRICE

La parte inferiore della caffettiera è quella più esposta al rischio di calcare. Per pulirla, riempila con dell’aceto e lascia agire finché il calcare non si sarà sciolto del tutto. Nel caso la parte superiore o il filtro della moka dovessero presentare dei residui di calcare, immergili in una bacinella con acqua e aceto.

anticalcare fai da te arte del pulire 1

Pulire in profondità la base del bollitore elettrico è un’operazione piuttosto complessa, anche se necessaria, in quanto questa zona è soggetta alla formazione di calcare. Per eliminarlo, riempi il bollitore con acqua e aceto in parti uguali e mettilo in azione. Una volta spento, lascia riposare per diverse ore e infine risciacqua. In caso dovessero restare dei residui, eliminali aiutandoti con uno spazzolino.

Per quanto riguarda la lavatrice, versa 1 litro di aceto diluito con acqua nel cestello, rigorosamente libero dai panni. Quindi, imposta un lavaggio completo con una temperatura alta, di almeno 60 gradi. Per scoprire di più su come pulire a fondo la lavatrice con prodotti naturali, dai un’occhiata qui!

L’aceto, oltre a pulire e a rimuovere il calcare, è in grado anche di donare brillantezza alle superfici. Esso infatti è particolarmente adatto per eliminare il calcare dalle piastrelle e dalle superfici a specchio.

ANTICALCARE A BASE DI BICARBONATO DI SODIO

Il bicarbonato di sodio è uno dei prodotti indispensabili per pulire casa. Esso infatti si presta a una moltitudine di usi, tra cui l’eliminazione del calcare.

Per eliminare il calcare con il bicarbonato, applica qualche cucchiaio di prodotto sulla superficie da pulire e sfrega con un panno morbido inumidito. La polvere di bicarbonato può essere applicata sui rubinetti, sul lavello e anche sulle componenti della doccia.

Per rimuovere il calcare creatosi all’interno del wc, applica il bicarbonato in polvere sulla superficie da trattare e lascia agire per tutta la notte. La mattina, aiutandoti con lo scopettino, strofina energicamente e risciacqua tirando l’acqua più volte.

Ricordati che aceto e bicarbonato di sodio devono essere utilizzati in modo separato. Se combinati infatti, la reazione chimica che si genera annulla la loro efficacia.

ANTICALCARE FAI DA TE ACIDO CITRICO

L’acido citrico è un prodotto green perfetto per le pulizie. Esso infatti può essere usato come ammorbidente, brillantante per lavastoviglie, anticalcare e disincrostante. Oltre che per la casa, rappresenta anche un ottimo balsamo per capelli.

L’acido citrico è in grado di sciogliere il calcare in modo del tutto naturale. Si trova, ad esempio, nel limone. Viene venduto come detergente multiuso. Per realizzare uno sgrassatore fai da te a base di limone, versa in un contenitore spray:

  • 150 gr di acido citrico
  • 1 litro di acqua
  • qualche goccia di limone

Agita bene e spruzza sulle superfici da trattare. Lascia in posa per qualche minuto e infine risciacqua. Evita di applicare l’acido citrico su superfici delicate, come il legno, il marmo e il cotto.

Il limone, così come l’aceto, è perfetto per rimuovere il calcare dalle piastrelle e dalle superfici a specchio.

Bicarbonato e limone possono essere utilizzati insieme per rimuovere il calcare dalle superfici.

Indipendentemente dal prodotto che viene utilizzato per rimuovere il calcare, è importante ricordarsi di asciugare sempre in modo completo la superficie pulita. Le macchie di acqua infatti, asciugandosi potrebbero lasciare tracce di calcare, rendendo inutile il lavoro di pulizia.

I CONSIGLI FINALI

Ma se vuoi andare sul sicuro, se non hai tempo o materiali per creare il tuo sgrassatore fatto a mano, ecco tre prodotti perfetti da usare.

Vuoi Modificare? Effettua il Login o Registrati!

Categorie